I nostri viaggi

12 posti

Novità

Reset password

Ciaspolata emiliana di fine inverno

Quattro giorni tra verde, bianco e azzurro nei luoghi più incantati del Parco dell’Alto Appennino modenese, resi ancora più magici dalla neve e dall’atmosfera invernale. Quattro giorni per esplorare – camminando, ciaspolando, osservando, riposando – il fascino leggero e puro dell’inverno e la potenza delle stagioni nel loro incessante susseguirsi. Ogni giornata sarà dedicata a una stagione: attività ispirate all’Ecopsicologia, itineranti o statiche, di gruppo o individuali, integreranno il cammino, permettendo a ogni viandante di rispecchiarsi nella natura in costante divenire e di riscoprire che il ritmo delle stagioni è anche dentro di noi. Ogni stagione – dentro e fuori di noi – ha la sua forza e peculiarità, ed è indispensabile all’equilibrio del sistema!

Da Ospitale di Fanano, piccolo borgo di montagna che deve il suo nome all’originario ospizio che accoglieva viandanti e pellegrini in viaggio sulla antica via Romea Nonantolana, ci incammineremo seguendo allegri torrenti ghiacciati e folti boschi sempreverdi fino a Capanno Tassoni, il nostro rifugio per due notti. Il secondo giorno esploreremo la zona potendo arrivare a luoghi di notevole pregio naturalistico e paesaggistico, come il Passo di Croce Arcana (sul crinale appenninico che divide Emilia da Toscana, dove lo sguardo arriva fino alle Alpi da un lato e alle Apuane dell’altro), o meteo permettendo il magico Lago Scaffaiolo. Il terzo giorno, ciaspolando tra folti boschi d’abete e aria pura e frizzante, arriveremo al rifugio Taburri, oasi di pace e tranquillità, dove saremo immersi nella natura incontaminata e antica del luogo, ancora sconosciuto al turismo invernale di massa. Quarto giorno, giù per la valle del torrente Fellicarolo, passando ad ammirare le imponenti – e probabilmente ghiacciate – cascate.

In caso di assenza di neve, le ciaspolate si trasformeranno in fantastiche camminate immersi nell’Appennino dormiente.

Cammini di Pace

I Cammini di Pace sono una proposta per viaggiatori che vogliono percorrere sentieri non solo esteriori ma anche interni. Sono viaggi, ciascuno con la sua diversa particolarità, in cui il camminare diventa strumento privilegiato per incontrare gli altri, la Natura, e se stessi. Sono momenti in cui, con il sostegno della guida e del gruppo, ciascuno è invitato a prendersi cura di sé attraverso la strada, le pratiche e gli spunti proposti. Per saperne di più, potete visitare il sito www.camminidipace.it.

Programma

Giovedì 28

Ritrovo a Modena stazione FS ore 11.30. Partenza con pulmino privato per Ospitale di Fanano.
Ospitale – Capanno Tassoni. 2 ore, 5 km, 400 m in salita. Camminata serale ecopsicologica dopo cena

Venerdì 1

Giornata esplorativa da Capanno Tassoni. 6 ore, 600 m in salita e in discesa

Sabato 2

Capanno Tassoni – Rifugio Taburri. 4 ore, 12 km, 350 m in salita

Domenica 3

Rifugio Taburri – Fellicarolo. 3 ore, 6 km, 350 m in discesa. Rientro a Modena stazione FS con pulmino privato. Saluti e rientro a casa dalle ore 15

Altre informazioni utili

Tipo di viaggio: itinerante. Solo il secondo giorno sarà con zaino leggero

Notti: in rifugio, sistemazioni in camerate

Ritrovo: giovedì 28 febbraio alle ore 11.30, presso la stazione FS di Modena. Si raccomanda puntualità per poter partire subito col mezzo privato.
Rientro: domenica 3 marzo alle ore 15 circa, presso la stazione FS di Modena.
Come arrivare al luogo di ritrovo: Modena è facilmente raggiungibile col treno e con diverse linee di bus extraurbani (la stazione dei bus si trova a 10 min a piedi dalla stazione dei treni). Parcheggi gratuiti per auto nella zona retrostante alla stazione.

Cosa portare: scarponi da trekking collaudati e alti alla caviglia (consigliati di pelle), abbigliamento comodo per camminare, si consiglia lana merinos per calze e magliette, zaino ergonomico, guanti e cappello. Se c’è neve: racchette da neve e bastoncini telescopici (possibilità di noleggiarli in loco, previo avviso anticipato). Alla richiesta di perfezionamento della prenotazione, riceverete l’elenco delle cose da mettere nello zaino.

Alimentazione: chi è vegetariano/vegano o chi ha particolari necessità alimentari lo comunichi per tempo, cioè al momento dell’iscrizione.

Iscrizioni: dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità di posti, inviare 170 euro (+ 20 euro se non avete la tessera per il 2019).

Pagamento: tramite c/c bancario Banca Etica, IBAN: IT18Y0501812101000000135454, intestato a Compagnia dei Cammini, specificando nella causale del bonifico Nome Cognome – 806 Ciaspolata emiliana di fine inverno. Se richiesto dalla segreteria sarà necessario consegnare alla guida la ricevuta di pagamento delle quote.

I nostri gruppi hanno mediamente una composizione tra gli 8 e i 15 partecipanti. I viaggi di Velatrek invece tra i 6 e gli 8 mediamente. La partenza del viaggio sarà confermata al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Assicurazioni e condizioni: leggi più informazioni sulle polizze assicurative e le condizioni viaggio.

Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Offriamo ai partecipanti ai viaggi il lusso di essere irreperibili per alcuni giorni. Nella nostra quotidianità infatti è impossibile esserlo, e il viaggio invece ci può regalare un momento solo per noi, nel nostro qui e ora. Se avete la necessità di avere il telefono cellulare con voi sappiate che però durante i Cammini della Compagnia si può tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino, comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono, sempre incontreremo quelli pubblici e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che come Compagnia dei Cammini proponiamo.

Consigliamo ai camminatori la lettura del libro L’arte del camminare di Luca Gianotti (Ediciclo 2011), che contiene tanti utili suggerimenti sia pratici che psicologici per affrontare preparati i nostri cammini. E consigliamo anche la lettura del libro Alzati e cammina di Luigi Nacci (Ediciclo 2014) per trovare la motivazione interiore a mettersi in cammino.